Ferpi > News > Blook: dal blog al book

Blook: dal blog al book

17/10/2005

Ecco i blook, libri nati da un'esperienza di blog online. In arrivo un premio destinato a questo nuovo genere letterario

Il Blooker Prize è il nuovo premio annuale per i migliori scrittori di opere iniziate come diari online da cui è stato tratto un libro. L'importante attivista della rete Cory Doctorow (nella foto)  presiederà la giuria e l'autore del blook vincente riceverà un modesto premio in denaro.La lista dei candidati al premio sarà annunciata il prossimo marzo e il primo vincitore comunicato il 3 aprile 2006.Dato che i blog e i bloggers sono cresciuti per importanza, alcuni bloggers hanno usato la loro recente fama per cambiare i loro giornali online, regolarmente aggiornati, in un antiquato libro. Bob Young, capo di Lulu una azienda editoriale on-demand, ha detto che il Blooker prize cercherà di trovare il meglio di questo nuovo trend letterario."I blook sono la più recente pietra miliare nella storia dei libri" ha detto Mr. Young. "Sono una nuova fase nel ciclo di vita del contenuto, se non dell'intera categoria della letteratura, con il loro proprio processo creativo e con uno stile letterario emergente".Finora sono stati identificati più di 100 blook come potenziali candidati al premio. Alcuni dei blogs diventati libri mantengono il loro stile epistolare e conservano il formato a episodi della versione online, altri invece - usano le rudimentali informazioni ottenute sul web come punto di partenza per un nuovo lavoro.Tra i blook più noti il famigerato Belle de jour, diario di una prostituta, e Salam pax che unisce i resoconti dei testimoni oculari della guerra in Iraq alle memorie dell'attore Wil Wheaton.Il presidente della giuria, Cory Doctorow, ha dichiarato che l'unificazione tra blog e libri ha dimostrato la necessità di un nuovo stile creativo. "I blog incoraggiano i loro autori a pubblicare in moduli piccoli e parzialmente formati" ha detto. "Precedentemente, queste annotazioni potevano rimanere nel computer dell'autore ma qualcosa di sorprendente è successo quando sono stati messi in rete. I lettori ti aiutano a connetterli, a realizzarli concretamente e farli crescere in libri o in blooks". Il premio sarà annuale e sarà destinato ai migliori blook delle categorie fiction, non-fiction e comicità.Il premio stanziato, diviso per categoria più quello per il vincitore totale, è di 2.000 sterline. Ogni vincitore di categoria prenderà 565 sterline e il miglior lavoro tra tutti prenderà in aggiunta 1.130 sterline. In giuria insieme a Cory Doctorow anche Robin Miller,  redattore capo delle edizioni tecnologiche online OSTG, e Paula Jones, direttore di Ibiblio, biblioteca online e sito di archivio.
N.C.

COMMENTI

Eventi