Ferpi > News > Cantieri: l'agenda la scrivono gli innovatori

Cantieri: l'agenda la scrivono gli innovatori

03/05/2006

Il Dipartimento della Funzione Pubblica organizza al Forum PA l'Open Space Techonolgy per la stesura partecipata della nuova agenda del Programma Cantieri.

Su quali temi si dovranno concentrare le amministrazioni pubbliche per creare valore per cittadini e imprese? Quali saranno le sfide della amministrazioni per i prossimi cinque anni? Il Programma Cantieri del Dipartimento della Funzione Pubblica pensa che la risposta a questi interrogativi debba venire dagli innovatori stessi, da tutti coloro che in questi anni hanno lavorato per il cambiamento del settore pubblico nel nostro Paese. Sono proprio coloro che hanno sperimentato il cambiamento che parteciperanno alla stesura della "Nuova Agenda del Programma Cantieri" che offra al nuovo Ministro della Funzione Pubblica un punto di partenza per la pianificazione delle prossime policy.E' con questo ambizioso obiettivo in mente  che in occasione di ForumPa 2006, mercoledì 10 maggio, la sesta Giornata degli Innovatori si trasformerà in un gigantesco laboratorio di idee e proposte in cui verranno coinvolte 250 persone. Questa assemblea sarà regolata secondo la metodologia dell'Open Space Technology (OST), uno dei più collaudati sistemi di produzione condivisa delle decisioni utilizzato spesso all'estero per coinvolgere cittadini e altri portatori di interesse nella realizzazione di processi decisionali inclusivi. Il metodo prevede una serie strutturata di passaggi (introduzione del tema e avvio della discussione, trattazione degli argomenti emersi all'interno di singoli tavoli tematici, sintesi e restituzione a tutti del lavoro svolto nei gruppi) per consentire una discussione guidata e non assembleare (dove decide chi strilla più forte). L'Open Space Technology permette

di moltiplicare le idee e innescare tra queste una "contaminazione virtuosa" in cui il tutto è superiore alla somma delle parti;
di sfruttare le conoscenze individuali e specifiche dei singoli partecipanti;
di coinvolgere tutti coloro che sono potenzialmente interessati alla decisione;
di produrre scelte condivise mediando così tra punti di vista in alcuni casi inconciliabili.
In coerenza con quanto sin qui realizzato dal Programma Cantieri e seguendo le indicazioni di alcuni esperti, la domanda con la quale innescare la discussione e l'emersione dei temi da parte dei partecipanti sarà centrata sulla costruzione di sistemi gestionali e organizzativi in grado di favorire il raggiungimento dei traguardi di miglioramento che le amministrazioni si pongono. Il risultato finale di questa giornata sarà un documento, l'Agenda dell'innovazione, appunto, che verrà consegnato al nuovo Ministro e distribuito a tutta la comunità degli Innovatori.Nel corso della sesta Giornata degli Innovatori, poi, verrà distribuito il previsto riconoscimento alle amministrazioni che hanno completato la realizzazione dei Piani Integrati del Cambiamento (PIC) nella seconda edizione dei Successi.Chi fosse interessato a partecipare all'Open Space Technology, organizzato in occasione della sesta Giornata degli Innovatori, può inviare invia la sua richiesta a posta.cantieri@funzionepubblica.it specificando:- nome e cognome- amministrazione d'appartenenza- attuale ruolo ricoperto- attuale ufficio d'appartenenza- eventuali iniziative di Cantieri a cui hai partecipato.NB: per il corretto funzionamento dell'Ost il numero dei partecipanti sarà limitato a 250.Per saperne di più, clicca qui.
 

COMMENTI

Eventi