Ferpi > News > Comunicare a budget ridotto

Comunicare a budget ridotto

18/09/2009

I professionisti delle Rp nel Nord-Ovest resistono alla crisi. La conferma arriva dai delegati delle sezioni piemontesi e liguri della Ferpi che sottolineano come, nonostante gli investimenti più bassi, la comunicazione rivesta un ruolo centrale in enti e imprese. E a Torino si svolgerà la nuova edizione del Corso di preparazione alla pratica professionale nelle Rp.

di Fabrizio Pasquino


I professionisti delle relazioni pubbliche nel Nord-Ovest resistono alla crisi. La conferma arriva dalle sezioni piemontesi e liguri della Ferpi, la Federazione relazioni pubbliche italiana, associazione che rappresenta nella macroarea più di cento operatori della comunicazione.


Fino a gennaio si svolgerà per la prima volta nel capoluogo subalpino il Corso Ferpi di preparazione alla pratica professionale nelle Relazioni pubbliche e nella comunicazione d’impresa, con approfondimenti pratici di modelli teorici e di metodologie nella pianificazione e gestione di sistemi di relazione proprie di strutture organizzative, di associazioni e fondazioni, pubbliche e private di ogni dimensione.


«Questa professione è molto cambiata negli ultimi anni e il trend è disegno positivo – spiega Sabina Alzona, delegato Ferpi per la Liguria e responsabile comunicazione interna Erg – La complessità delle organizzazioni oggi richiede grande preparazione specifica. Chi fa relazioni pubbliche è chiamato a utilizzare un insieme di competenze che richiedono non solo la comprensione dei meccanismi che governano la comunicazione, ma anche di quelli che regolano la vita delle organizzazioni e degli individui all’interno di precisi contesti socioeconomici».


In Piemonte parte degli investimenti che fino a poco tempo fa finivano nell’advertising classico sono stati dirottati sulle relazioni pubbliche, ad esempio sulle attività di ufficio stampa. Queste, infatti, in proporzione, consentono di ottenere visibilità con un investimento sensibilmente inferiore rispetto a quello necessario per una campagna pubblicitaria. È stato in buona parte questo fenomeno a consentire al settore delle pr di non risentire in modo significativo della crisi.


Ma tutto ciò può avvenire ad alcune condizioni: «Ovviamente – afferma Alessandro Bertin, amministratore delegato Spin-To Srl, riconfermato lo scorso luglio delegato piemontese Ferpi – questo vale nel momento in cui ci siano degli effettivi contenuti da comunicare e che possano costituire notizia di rilievo per la stampa».


Continua a leggere nella sezione Rassegna Stampa.



tratto da Il Sole 24 Ore NordOvest

COMMENTI

Eventi