Ferpi > News > Cosa accade in Puglia?

Cosa accade in Puglia?

07/02/2007

Qualcosa agita gli operatori pugliesi del marketing e della comunicazione. Riportiamo un documento di Franco Liuzzi - Coordinatore FERPI Puglia.

È un singolare fermento quello che agita gli operatori pugliesi del marketing e della comunicazione.Singolare perché per molti lunghi anni le associazioni di categoria sono state così attente a puntualizzare le differenze da generare una profonda divisione, con il risultato di conseguire un inutile isolamento e a non essere rappresentati in alcun contesto. È stato necessario l'intervento di un manipolo di volenterosi, con in prima fila alcuni soci FERPI, per cambiare il corso delle cose e per condividere con tutti i 4000 operatori presenti in 200 agenzie di comunicazione, in  imprese, in studi professionali e come freelance, la necessità di fare sistema.L'occasione è stata fornita da [punto|accapo] l'evento del 15 giugno 2006 che ha registrato una massiccia partecipazione ed uno scambio serrato di opinioni con il mondo accademico, con quello imprenditoriale, con quello della formazione. Tra i diversi obiettivi colti, spicca la costituzione di un comitato interassociativo stabile, la "Consulta regionale delle associazioni degli operatori e delle imprese di marketing e comunicazione" in cui, nel rispetto delle identità che ovviamente sopravvivono, confluiscono differenze e affinità tese verso obiettivi comuni. Una forte sinergia lega oggi in Puglia Aism, Club del Marketing e della Comunicazione, Ferpi, Tp, AssoComunicazione ed Unicom che stanno provando a costruire un'esperienza che punta a conseguire il rispetto delle regole e che offre e chiede attenzione alle Istituzioni e alle Imprese.
La Consulta sta cercando il dialogo con le Istituzioni per far adottare una corretta procedura nella costruzione dei bandi di gara che prevedano un'analisi di marketing, un briefing accurato, il ricorso a tutti i dispositivi necessari e una precisa attribuzione a compagini societarie in possesso di adeguati requisiti. La Consulta si è dichiarata pronta ad offrire competenza, interventi formativi a vantaggio di dirigenti e funzionari e disponibilità a collaborare con l'ente nella stesura del documento tecnico.Il tema "bandi di gara" è stato subito affrontato con l'Assessore al Turismo della Regione Puglia ed è stata avviata una collaborazione, attraverso la costituzione di un tavolo di lavoro che ha dato luogo all'elaborazione di un documento di indirizzo per i bandi di gara. In tale documento sono confluiti i criteri che possono consentire di interpretare in modo corretto i bisogni del territorio e permette quindi l'elaborazione di piani di comunicazione perfettamente aderenti ai bisogni.Ingente lo sforzo in un'altra direzione.
La Consulta sta infatti lavorando per un disegno di legge che riconosca la figura dei consulenti di marketing ed i comunicatori seguendo l'esempio di quanto accaduto in Toscana. La disponibilità dell'Assessore regionale al Lavoro, Marco Barbieri, ha permesso di intavolare un confronto su questo tema e sono in corso le consultazioni per procedere verso un obiettivo largamente condiviso. L'intera attività di costruzione di relazioni è riuscita oggi a costruire un rapporto stabile con Guglielmo Minervini, assessore alla trasparenza della Regione Puglia, con Cosimo Lacirignola, Presidente della Fiera del Levante, con Vincenzo Divella, Presidente dell'Amministrazione Provinciale di Bari. Imminenti sono gli incontri con i rettori delle Università di Lecce, Bari e Foggia.L'aggiornamento rimane per tutti una priorità.
A partire infatti dal mese di settembre 2006, hanno avuto inizio un ciclo di seminari di aggiornamento e di approfondimento: INCIPIT - seminari oggi per raccogliere domani -. Rientra in questa area l'attenzione a costruire un rapporto stabile con il mondo universitario ed in generale con il mondo della formazione pubblica e privata. Il tavolo di confronto è stato aperto perché i percorsi formativi siano impostati verso profili professionali in uscita aderenti alle esigenze del mercato del lavoro.L'attività della Consulta è sostenuta poi da un vero e proprio laboratorio a cui partecipano consulenti esperti, giovani operatori, freelance e studenti.
Anche quest'anno, infine, sempre a giugno, in Puglia si svolgeranno gli Stati Generali del Marketing e Comunicazione, un evento che si candida a favorire il confronto tra tutti gli operatori del Mezzogiorno. Sono in corso trattative perché alla seconda edizione siano presenti gli operatori lucani e campani per dare vita ad un dibattito aperto e leale, focalizzando questioni prioritarie.
Franco LiuzziCoordinatore FERPI Pugliafranco.liuzzi@tom.it 

COMMENTI

Eventi