/media/post/bcz8hd5/costruire-siti-wordpress-796x512.jpg
Ferpi > News > Digital Anthology, progettare siti in ottica user-centered

Digital Anthology, progettare siti in ottica user-centered

26/04/2017

Il corso di formazione organizzato da Ferpi, in programma il 27 ottobre a Roma, è volto ad approfondire il tema dei siti web e della loro evoluzione, a fronte degli sviluppi della tecnologia e della centralità degli utenti nella progettazione di piattaforme attraenti e adeguate alle loro esigenze.

Il web è in continua evoluzione: così come i contenuti, cambiano le piattaforme e gli stili per presentarli. A fronte di questo avanzare dinamico e incessante, Ferpi ha organizzato il corso "DIGITAL ANTHOLOGY. How-to-be user first!", in programma il 27 ottobre a Roma. Una giornata di formazione per illustrare i cambiamenti del concetto di web design, sull’analisi dell’esperienza cross device e sulla progettazione di un sito web, a cura di Lapo Chirici, Web Communication Consultant e Lorenzo Ieri, CEO e Founder Pamasoft.com. Come si struttura il flusso di lavoro che sta dietro la realizzazione di un sito? Quali sono i trend del momento che lo rendono dinamico, intuitivo ed esteticamente gradevole? A partire da un’analisi concettuale di casi più pratici, il Corso illustrerà dinamiche e sviluppi del Web Design.

Dietro la progettazione di un sito web è diventato centrale il ruolo dell’utente, della percezione dei contenuti di un sito e dell’utilizzo dei dispositivi che ha a disposizione. Il suo comportamento è diventato punto di riferimento per la progettazione, la quale tenta di avvicinarsi sempre più adeguatamente ai processi cognitivi che l’utente compie, talvolta inconsciamente, mentre viaggia nel web. Il processo creativo non basta se non è supportato da uno studio attento del pubblico di riferimento. Come afferma Chirici: “Spesso quando si fa un sito web o quando ci si approccia alla comunicazione online, si parte dalla creatività per poi arrivare ai dati. Il processo, invece, dovrebbe essere inverso: partire dall’ascolto degli utenti – quindi dall’analisi dei dati – per costruire una comunicazione che sia tagliata ad hoc su quei dati. È importante dare una mentalità più data driven nelle strategie di web marketing e comunicazione.”

Uno dei trend più evidenti è sicuramente la navigazione cross-device. Laptop, smartphone, tablet vengono utilizzati in maniera indistinta, motivo per cui l’obiettivo primario nel Web Design diventa soddisfare tutte le esigenze creando siti adatti a tutti i tipi di visualizzazione, un responsive design che permetta di gestire i layout in base ai formati del dispositivo.

L’innovazione tecnologica, inoltre, ha reso gli strumenti di navigazione sempre più sofisticati, permettendo un utilizzo più diffuso degli elementi video, sviluppo che sta stravolgendo lo storytelling dei siti web: per raccontare un brand, un prodotto, un servizio, le parole non sono più sufficienti. I contenuti testuali vengono integrati con immagini in movimento, illustrazioni potenti, per un’esperienza immersiva e coinvolgente, che trasforma anche la struttura del sito. Addio alle griglie fisse e gerarchiche: i contenuti viaggiano più liberamente, seguendo una coerenza che non è più dettata dalla tassonomia, ma è legata alla percezione degli utenti e ai loro comportamenti: il tempo di permanenza, la modalità di navigazione, i contenuti ai quali prestano più tempo e attenzione. Lo scenario, già in atto, è quello di una co-progettazione tra tecnici e utenti, in cui questi ultimi ispirano modalità di fruizione delle piattaforme sempre più accattivanti e funzionali.

Il corso, aperto a tutti, soci e non soci, darà diritto al riconoscimento di 100 crediti ai soci Ferpi ai fini della qualificazione necessaria all’aggiornamento professionale interno.

Per esigenze di natura organizzativa e logistica, il corso si svolgerà solo al raggiungimento di un numero minimo di iscritti.

 

Per ulteriori informazioni e iscrizioni: casp@ferpi.it

 

 

 

COMMENTI

Eventi