Ferpi > News > L' e-Book Reader: libri elettronici e giornali del futuro

L' e-Book Reader: libri elettronici e giornali del futuro

10/09/2008

E' stato ufficialmente presentato a Londra in un negozio di libri l' e-Book Reader della Sony. Qui raffigurato per noi nella foto di Chris Jackson per la rubrica settimanale in collaborazione con Getty Images.

Il Gruppo giapponese Sony ha ufficialmente lanciato il suo libro elettronico “e-Book” nel Regno Unito. Con memoria sufficiente per ospitare fino a 160 libri con il modico peso di 260g, l’e-book pesa meno di un libro cartaceo rilegato e utilizza energia solo quando il lettore “volta” una pagina e ogni e-reader supporta svariati formati di file, tra cui anche gli e-books.


A dieci anni dalla sua comparsa l’e-book registra una sorprendente seconda giovinezza il cui merito va anche alla diffusione dei blog e all’osmosi dei diari on-line. Il modello di e-book reader infatti permette grazie ai suoi software di pubblicare libri tradizionali con le tecnologie di rete.
Un fenomeno, questo, che ha sollevato molti dibattiti sul futuro della carta stampata, ma che sembra restare, almeno per ora, un oggetto più per appassionati di tecnologia che per lettori incalliti, i quali preferiscono ancora avere tra le mani un libro tradizionale.


L’e-Book Reader che inizialmente era stato pensato soprattutto per il business, non si esclude possa rivolgersi ad un consumo domestico. Già per questo nuovo anno accademico, infatti, ci saranno libri di testo in formato elettronico in alcune scuole medie e medie superiori italiane e a breve sarà anche possibile acquistare i quotidiani e le riviste settimanali o mensili in forma elettronica.


L’idea che l’e-book possa diventare, come è stato detto, un convincente benché imperfetto sostituto dei giornali si sta facendo strada. Esquire, uno dei magazine più diffusi negli Stati Uniti, pubblicherà tra qualche giorno l’edizione speciale del suo 75° anniversario con una novità assolutamente rivoluzionaria: una copertina realizzata con un inchiostro digitale, che consente di avere addirittura immagini in movimento.
I quotidiani stanno investendo sul loro futuro digitale e su un mondo paperless, ma del resto, come fu detto tempo fa al New York Times (e ogni professionista di RP potrà confermare): in un giornale (Newspaper), quello che interessa non è la carta.


(dg)


Clicca sull’immagine per ingrandirla








Questa immagine è destinata ad uso editoriale (ad esempio, notiziari o trasmissioni di informazione). Un eventuale uso commerciale richiede una liberatoria aggiuntiva. Contatta l’ufficio locale per verificare se è possibile autorizzare questa immagine.


Getty Images si riserva il diritto di procedere per vie legali contro i fruitori non autorizzati di questa immagine o clip. In caso di violazione della proprietà intellettuale di Getty Images, l’utente può essere ritenuto responsabile per: danni effettivi, perdita di profitto, profitti derivanti dall’uso delle immagini o clip e, laddove appropriato, i costi relativi alla collezione e/o i danni previsti per legge per un ammontare massimo di $150.000 (USD).


Tutti i contenuti sono © copyright 1999-2007 di Getty Images, Inc. Tutti i diritti riservati.

COMMENTI

Eventi