Ferpi > News > La Csr con gli occhi dei manager

La Csr con gli occhi dei manager

06/02/2006

Uno studio targato McKinsey conferma un interesse crescente da parte degli executives nei confronti delle politiche di Csr.

Un'analisi particolareggiata della visione della corporate social responsibility, delle tattiche in cui crede il management e delle priorità più sentite: questo è il ritratto che offre McKinsey dopo aver intervistato 4.238 executives di grande aziende. Una delle verità che emerge con maggiore chiarezza è che l'ipotesi, spesso avanzata, che le politiche di responsabilità sociale servano per fare aumentare i profitti non trovi molto sostegno. Solo 1 manager su 6 crede nell'efficacia della Csr sui profitti. Molti invece sono quelli che vedono questo tipo di azioni più come rischi che come opportunità, sentendosi ogni tanto non all'altezza di gestire questioni così estranee al core business dell'azienda.
La maggior parte del management vede nelle relazioni pubbliche e nelle azioni di lobbying due strumenti essenziali per la Csr, mentre le priorità più sentite riguardano l'etica e la trasparenza dell'operato dell'azienda. Unanime (o quasi) la convinzione che la corporate social responsibility giochi un ruolo cruciale nella società. 
Emanuela Di Pasqua - Totem

COMMENTI

Eventi