/media/post/tvd4qdu/milano.jpeg
Ferpi > News > Milano, città resiliente

Milano, città resiliente

#ValoreCondiviso

17/12/2018

Rossella Sobrero

Da oltre un anno, a Milano, è attivo un articolato programma d’azione che si inserisce nell’ambito del progetto internazionale "100 Resilient cities", promosso da Fondazione Rockefeller. Un fatto cha va oltre una mera dichiarazione d'intenti come racconta Rossella Sobrero nella sua rubrica #ValoreCondiviso.

Un segnale positivo per iniziare bene il nuovo anno. A Milano l’obiettivo di rendere la città più resiliente non si limita ad essere una dichiarazione di intenti: da oltre un anno è attivo un articolato programma d’azione che si inserisce nell’ambito del progetto internazionale 100 Resilient cities promosso da Fondazione Rockefeller.

Milano punta infatti a diventare una città resiliente in grado di rispondere ai mutamenti ambientali e sociali, di adottare strategie di adattamento e mitigazione, di riqualificare aree periferiche e garantire l’inclusione sociale.

Una delle prime iniziative è la forestazione urbana, un percorso per rendere la città più verde e sostenibile grazie a un piano che prevede la riduzione del consumo di suolo del 4% vincolando oltre 3 milioni di metri quadrati di territorio ad aree agricole, la nascita di almeno 20 nuovi parchi e del Grande Parco metropolitano attraverso l’integrazione tra Parco Nord e Parco Sud. Il piano di forestazione prevede inoltre la piantumazione di tre milioni di alberi entro il 2030 in tutto il territorio di Città metropolitana.

Le ricadute saranno importanti dal punto di vista dell’adattamento al cambiamento climatico, della riduzione degli inquinanti e di CO2, del miglioramento dell’ambiente urbano e della qualità dell’aria.

Il progetto rappresenta anche un esempio di collaborazione tra Città metropolitana, Politecnico di Milano, Parco Agricolo Sud e Parco Nord: per raggiungere un obiettivo così importante è infatti necessario creare alleanze e sinergie.

Milano sarà un primo esempio di resilienza su scala metropolitana: anche questo è #ValoreCondiviso.

COMMENTI

Eventi